venerdì 15 aprile 2011

Quiete


Nei vicoli della vecchia Rovigno, sentieri da salire, porte da aprire col pensiero....



4 commenti:

  1. Splendido rifugio dal caos cittadino.
    Porte che celano segreti quotidiani vissuti nel tempo che fugge.

    RispondiElimina
  2. Rovigno è un caos di turisti, in stagione...chissà com'è questa porta quando non ci passa nessuno davanti....forse gli abitanti aprono il cortile....

    Ciao, Minusca!

    RispondiElimina
  3. Dear Lalla, how I like this old door!
    The photo touches the soul.

    RispondiElimina