venerdì 20 settembre 2013

Omaha Beach


Mi hai fatto soffrire ... non l'immaginavo, non così tanto, almeno!
Un pianto interiore e le lacrime sempre sull'orlo, se ti penso.
E' passato tempo dalla prima volta
e ora il dolore è meno intenso
quasi che io e lui avessimo fatto pace, con gli anni.
Sono riuscita a passeggiare con la bassa marea
Sono riuscita a cogliere un guizzo di splendore
dove il sangue ha intriso la sabbia, proprio come il mare che sale ...
ed ora il bianco e il nero del controluce esasperato
dissipano il rosso in un ricordo struggente, pieno di rassegnata dolcezza.
Ho il fazzoletto in mano, casomai le lacrime urgessero ...
Andrà meglio stanotte, quando l'acqua sarà alta a coprirti 
e nulla potrà tornare a galla
con troppa fretta!

( La spiaggia più dolorosa: Omaha Beach, Vierville-sur-mer  - Normandia )



18 commenti:

  1. Lalla che meraviglia, caspita è una foto bellissima complimenti

    RispondiElimina
  2. ...traigo
    ecos
    de
    la
    tarde
    callada
    en
    la
    mano
    y
    una
    vela
    de
    mi
    corazón
    para
    invitarte
    y
    darte
    este
    alma
    que
    viene
    para
    compartir
    contigo
    tu
    bello
    blog
    con
    un
    ramillete
    de
    oro
    y
    claveles
    dentro...


    desde mis
    HORAS ROTAS
    Y AULA DE PAZ


    COMPARTIENDO ILUSION
    LALLA

    CON saludos de la luna al
    reflejarse en el mar de la
    poesía...




    ESPERO SEAN DE VUESTRO AGRADO EL POST POETIZADO DE ZOMBIS,EXCALIBUR MASTER AND COMMANDER, LEYENDAS DE PASIÓN, BAILANDO CON LOBOS, ...

    José
    Ramón...

    RispondiElimina
  3. Le pqrole sono tue , Lalla? Magnifiche!

    RispondiElimina
  4. Si, Daniela, le parole sono mie. In tutti i post sono mie, tranne quando sono testi di canzoni o poesie, di cui vengono citati sempre gli autori! Grazie per aver apprezzato!

    RispondiElimina
  5. José Ramón, me he movido! Un abrazo ...

    RispondiElimina
  6. Oltre all'occhio fotografico il buon Dio ti ha donato l'arte del saper scrivere col cuore ... Sei fantastica Lalla!!!
    Sembra impossibile che in quel mare ora brunito e tranquillo si sia sparso così tanto sangue come solo le guerre sanno fare.
    Ti abbraccio
    Cristiana

    P.S.: Mi è arrivata la macchina fotografica nuova una nikon d3100 (il mio budget era modesto nn potevo osare di più)

    RispondiElimina
  7. Cristiana ... speriamo che "tornino a casa" anche le mie, così le proviamo tutte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok ... Non vedo l'ora.
      Sono certa che sarai il mio mentore ... oltre alla tecnica tu hai l'occhio fotografico e penso che la composizione sia molto importante in uno scatto ...
      A presto
      Cristiana

      Elimina
  8. un unico scatto scelto come sempre meticolosamente. Wow!

    RispondiElimina
  9. La mia poetessa ha colpito ancora...poesia nella presentazione e nello scatto...che altro dire se non BRAVA...

    RispondiElimina
  10. Grazie, Gabry ...questo posto tira fuori tutto quello che una persona ha dentro ....

    RispondiElimina
  11. J'adore cette photo, de ce lieu qui maintenant respire le calme et la beauté. Merci de ce partage. Amitiés, Yannick

    RispondiElimina