martedì 19 giugno 2018

Isola ... terra!!



All'inizio fu una noia mortale .....va bene, era ferragosto e l'unico impegno era andar per mare!
 Non lo sapevamo
che il rischio fosse quello di una interminabile attesa!
Due misere "barchette" per spostare una marea turistica dall'isola di Brac alla terraferma croata ...
ma non si può fare altrimenti, vista la natura della costa ... come ci costruisci un attracco da gran  traghetto qui, tra i calcari spazzati dalla Bura, in uno stretto corridoio di mare blu zaffiro?
Preso atto dell'impasse, ho mollato tutto e ho cominciato un viaggio senza viaggiare.
Un insetto, un fiore, un sasso, il temporale in arrivo dal Velebit, il cielo micidiale, le rocce candide, il mare mai visto così, mi hanno portata via, finchè la voce del marito mi ha scossa: si parteeeeeee!! Caricate sulla bagnarola  una ventina di macchine o poco più, ecco che ci si muove, sperando di passare indenni quel profondo e sconvolgente azzurro, alla volta della costa rassicurante!

( Isola di Brac, Croazia )


Hai voluto la bicicletta? Adesso pedala!!



Ehi....va bene, siete stati generosi a darmi un passaggio, ma
scaricatemi pure qui, visto che siete arrivati alla vostra casa di vacanza!
Non posso seguirvi ancora, l'invito alla campagna è interessante, ma 
ho dei progetti .... 




venerdì 15 giugno 2018

Un nuovo porto



Da questo angolo del Porto Antico di Genova non si parte .... ma ci si torna!!

( il Bigo, per ammirare dall'alto tutto intorno ... )

Par avion!


....preferisco partire che tornare...
ma se non torno, come riparto???

( pista d'atterraggio a Milano Linate - Aeroporto Forlanini )

Dietro i cristalli




Dietro i cristalli
qualche cosa brilla
Idee segrete,
sorrisi dentro il cuore

Occhi neri morbidi e suadenti
Mani sapienti
Precisi strumenti
Desideri 
di pietra e di luce
annegati nell'argento e nell'oro

Larissa ci trascina nel suo mondo  
e noi seguiamo la scia 
che ci conduce all'armonia
del bello 





( particolare di un lampadario in cristallo di Villa Panza a Varese )



domenica 14 gennaio 2018

Ora il mondo è di Daniela G





ASPETTI

Sono seduta ad ammirarti, ad ascoltarti
Quel tuo sguardo che un tempo era come il mare in tempesta ...
Mi fai tenerezza
Mi esprimi dolcezza
Mi si gonfia il cuore a capire i segni del tuo passato e, mentre ti osservo
tu mi regali un dolce sorriso, per un attimo
e poi torni nel tuo mondo e aspetti, aspetti
nel silenzio





LACRIME

Non sono solo lacrime
perché racchiudono frammenti di vita
fatta di ricordi, illusioni
di verità taciute
di dolori
di rabbia
di delusioni
di amori e di nuovi sogni.
Però è attraverso le lacrime
che la vita cambia
per ricominciare a vivere
                                                                    Daniela G



( In fondo ad un vicolo di Rovinji - Croazia )




domenica 22 ottobre 2017

Nuvola più ... nuvola meno ... per il Re non conta ...



Ieri ho incontrato tua madre ...  sempre di corsa, sia lei che io!
I suoi occhi, i miei occhi
Entrambe ti abbiamo negli occhi per motivi diversi che diventano uno solo, immediatamente: non ci sei più, sei chissà dove tra quelle nuvole,ci guardi se hai tempo.
Tuo fratello è ad Amsterdam, tanto per cambiare, come se quel posto del cavolo cancellasse gli affanni, lenisse il dolore dei fallimenti e delle indecisioni degli italiani, dipingesse altri volti su quello di un padre inesistente e una madre presente o di un fratello "in volo". 
Ad Amsterdam ci sono le nuvole belle come queste? Ma che importa?
 Goditi l'oceano o mio Re delle nuvole!