venerdì 4 aprile 2014

L'oblò


Arrivare alla fine di una storia
Ricordare, ma cosa?
La foga è passata
E’ chiaro ciò che è mancato, ciò che si è perso
Sono mancati i fiori, boccioli aperti e appassiti in una notte
troppo lontani, irraggiungibili
anche se non si vede il mare che c’è tra me e i petali rosati.
Ci sono le ortiche che mi hanno segnato caviglie e polpacci
o la rugiada che mi ha macchiato e inzuppato le scarpe, come le lacrime inzuppano fazzoletti.
E’ come sbirciare  da un oblò: sai che c’è tanto, lì fuori … ma tu sei al di qua
E col tempo perdi le forze
col tempo ti siedi sempre più spesso
 col tempo ti fermi, seduta, a guardare più avanti che indietro
ma senza intenzione di alzarti


( località Case Nuove  - tra San Donato e  San Giuliano Milanese )

martedì 1 aprile 2014

giovedì 20 marzo 2014

Equinozio



L'amore è tutto carte da decifrare
e lunghe notti e giorni per imparare
io se avessi una penna ti scriverei
se avessi più fantasia ti disegnerei
su fogli di cristallo da frantumare ...

Ivano Fossati


giovedì 13 marzo 2014

Il mese di marzo e i suoi fiori non ancora appassiti


Sono tornata al parco
per vedere se era vero che non c'eri più
Ieri mattina avevo un'oretta
per le fotografie
e il cielo era così azzurro!
Ho visto che hanno sostituito le mie vecchie, care panchine ...
le scrutavo, ma tanto non mi ci sedevo 
nè sola nè in compagnia
Non ti hanno segato, pesco
eccoti qui
vecchio, e tra vecchi ci si ama, contorto ma vivo e fiorito, in controluce!
Ottagoni di luce
 le lenti si sa ... roba tecnica ...un caso.
Io e il mio pesco che è vivo
siamo sentimento
e il resto conta poco.
Siamo luce, bolle e profili di luce.




sabato 8 marzo 2014

Ottomarzoquattordici



" ... tu continui a lottare
la tua rivoluzione è senza fucili
la tua arma è la forza dell'amore
ogni scarpetta rossa un nome
una vita spezzata, un fiore reciso, una donna mai amata ... "

Leonardo M.
un amico






venerdì 21 febbraio 2014

Il cielo non ci sta nella mia stanza


"Quando sei qui con me
questa stanza non ha più pareti
ma alberi
e il mio soffitto viola no, non esiste più
io vedo il cielo sopra noi"

 Ora è il cielo che diventa viola
e i cirri si allungano come fili di una tela
che asciuga al vento le sue frange di seta

un asciugamano d'altri tempi terge lacrime
mentre il sole si arrende alla stagione
non lasciarmi sola Sole
non lasciarmi
no!


( Gino Paoli, Il Gran Paradiso ed in mezzo .... io )